Arti Visive/

Mon Appétit 2015

Mon Appétit 2015

Inaugurazione venerdì 5 giugno ore 18.00 presso L’Oasi di Baggero, via Mazzini, Merone, Como.

La mostra sarà aperta dal 6 giugno al 30 ottobre 2015
Promotori: Accademia delle Arti di Macerata, CMR Centro Multimediale per la Ricerca

Curata da Ilaria Beretta
Testo di Alessandro Seri


La mostra sarà aperta dal 6 giugno al 30 ottobre 2015

“MON APPETIT”
MICRO TESTO DI RIFERIMENTO (di Alessandro Seri)

L’appetito è una sirena.

Una parte di mondo ha scordato il suo assillo carnale, l’ha trasformato in un orpello
pencolante tra tentazione e rinuncia, estetismo e ascesi. Il cibo, mangiato ma anche
assimilato dalla mente, concreto e spirituale perde nel tempo e all’apparenza la sua
funzione di necessità, la sua urgenza di condizione vitale. Se le prodezze alimentari
non hanno mai smesso di essere simbolo di uno stato né di esercitare il loro fascino,
oggi più di sempre certi contrasti si esprimono nella tensione tra la lusinga della
privazione e l’orgia bulimica.
Così è per tutte le voglie, per il loro rovesciarsi comico nel cavo del basso ventre o
della testa, scavando il passo ai desideri. E anche se sembra curata la fame che
inchioda sulla croce dell’unica, ultima indigestione, non scema quella febbre dell’oro,
del cibo, del sesso, della conoscenza che ignorata lentamente divora.
La richiesta dell’appetito individuale può essere allora l’ultima sirena della fame, e la
sensualità del corpo inappagato divenire una via potente e mistica verso la creazione.
Provare ad espandere il processo creativo e mostrarlo in pienezza e vertigine,
significa restituirne il ventre profondo, aumentare la realtà dell’opera, sottrarla al
consumo immediato rendendola assimilabile in tutte le sue parti. Significa esporla per
ciò che è: la solitudine che precede la comunicazione, il lungo digiuno che conduce al
godimento, finché diventa impossibile distinguerli.

———

L’esposizione propone anche un percorso dematerializzato, attraverso la tecnologia della realtà aumentata, un’esperienza che permette ai visitatori di addentrarsi nel processo creativo degli artisti.

Le opere del percorso in realtà aumentata sono le seguenti undici:

  1. Ilaria Beretta
  2. Sandro Bisonni
  3. Hernan Chavar (entrambe le opere)
  4. Maurizio Meldolesi (entrambe le opere)
  5. Michele Mobili (entrambe le opere)
  6. Federica Papa (soltanto d.segni 9)
  7. Sara Perugini
  8. Tomas

Istruzioni per fruire la realtà aumentata

Scaricare l’app gratuita DAQRI (sia per Android che per iPhone / iPad)

Lanciare l’app DAQRI

Puntare le opere degli artisti sopra indicati (nel caso delle installazioni di Beretta e Perugini, puntare dove indicato).

COS’E’ LA REALTA’ AUMENTATA

La realtà aumentata integra informazioni sintetiche sensoriali con la percezione che l’utente ha dell’ambiente in cui si trova. Un ambiente reale con oggetti con cui l’utente interagisce. Il risultato è una sovrapposizione di livelli informativi differenti che si integrano all’esperienza reale degli oggetti. Così la mostra in realtà aumentata, allestita per Leguminaria, propone un’esperienza di augmentedmixed reality attraverso la stratificazione di elementi reali e non.

COME FUNZIONA

Per attivare l’esperienza è necessario prelevare l’app gratuita DAQRI (disponibile sia per Android che per iPhone e iPad), lanciare l’app e, infine, puntare gli oggetti “aumentati”.

PERCORSO IN REALTA AUMENTATA A CURA DI Giuliana Guazzaroni www.giulianaguazzaroni.net

Adam Accademia/

EXPO – MON APPÉTIT 2015

Il progetto EXPO- MON APPÉTIT 2015 affronta la sua seconda tappa a Milano dopo il debutto parigino nel 2014 per poi concludersi a Venezia nel 2016.

Il tema è legato a EXPO 2015 – Nutrire il pianeta – Energia per la vita.

Ad affiancare la sezione dedicata alle Arti visive – che già vanta un collettivo di opere selezionate mediante le medesime modalità del bando in oggetto – nella tappa milanese, sono previste la sezione Drammaturgia e la sezione Poesia. Inoltre una piccola mostra di Libri d’Artista, realizzati grazie ad artisti individuati dalla commissione tra i partecipanti al bando di Arti Visive, si occuperà di esporre e rendere fruibili in ogni momento della mostra le poesie vincitrici (oltre ai momenti topici di reading delle stesse).

Il periodo di esposizione inoltre sarà sede di presentazione di libri inerenti i temi Expo.

L’evento finale, oltre le attività previste nel complesso della manifestazione, ovvero convegni, incontri, workshop, residenze d’artista eccetera, sarà costituito da:

  • Mostra di Arti Visive
  • Mostra di Libri d’Artista
  • Letture di Poesie
  • Interpretazione dei testi di Drammaturgia
  • Presentazione di Libri inerenti il tema suddetto

Luoghi:

  • Città di Milano
  • Ecofrazione di Baggero del Comune di Merone (Como)

ALCUNI TRA I MEMBRI DELLA COMMISSIONE ESAMINATRICE:

Paola Ballesi (Storico e Critico D’Arte già docente di Estetica Accademia di Brera, Socio onorario Adam Accademia), Valeria Panzeri (Vicedirettore UranPost), Lucio Del Gobbo (Critito d’Arte), Giuliana Guazzaroni (Senatore Adam Accademia), Michele Mobili (Senatore Adam Accademia), Elisa Mori (Presidente Associazione Verticale D’Arte), Nino Ricci (Artista), Alessandro Seri (Presidente Adam Accademia), Michele Onofri (Scrittore e Poeta), Giovanni Vanossi (Sindaco di Merone).

Dai seguenti link è possibile prelevare il bando di concorso per gli artisti e il progetto Expo:

Alimentazione e progresso

EXPO APPETITO – IL BANDO PER GLI ARTISTI

EXPO APPETITO – LA SCHEDA TECNICA DI PARTECIPAZIONE