Adam Accademia/

Michele Schiavoni

Michele Schiavoni (socio ordinario Adam), laureato alla Prima Facoltà di Architettura di Roma La Sapienza con 110 e Lode. Relatore Prof. Arch. Massimo Del Vecchio. Ha svolto attività di Tutor alla Facoltà di Architettura di Roma La Sapienza nel corso di Laboratorio di Composizione IV del Prof. Arch. Massimo Del Vecchio e nel corso di Rilievo dell’Architettura della Prof.ssa Arch. Paola Quattrini. Svolge la professione prima a Roma, nello studio del Prof. Arch. Carlo Carreras, dove tra l’altro partecipa alla progettazione del Parco a tema “Cinecittà World” a Castel Romano, Roma (scenografie di Dante Ferretti), al restauro della Torre medioevale di Soriano sul Cimino, Viterbo, lavoro premiato con il secondo posto alla Triennale di Sofia, ed al Concorso per la progettazione del Padiglione Italia per l’Expò di Milano 2015.

Dal febbraio del 2013, fa ritorno a Macerata dove inizia ad occuparsi di analisi e recupero architettonico ed energetico del costruito, con particolare attenzione agli spazi attualmente in disuso.
Partecipa a diversi concorsi internazionali di Architettura, arrivando secondo al concorso per il recupero dell’area degradata di San Pardo a Matera in Basilicata, ed ha pubblicato numerosi scritti sul ruolo dell’architettura da un punto di vista sociale e sulla città del XXI secolo.
Ha curato la Mostra d’Arte contemporanea “Segni”, alla galleria “Come Se”di Roma, nel Maggio del 2012 e l’evento culturale “Macerata Moderna, Fotografie d’architettura dal ventennio ad oggi”, a Macerata, alla sala la Specola della Biblioteca Mozzi Borgetti, nei mesi di Settembre-Ottobre 2013.
Partecipa a diversi convegni e conferenze tra cui “Riflessioni sull’Architettura” organizzato a Macerata nell’Ottobre del 2013 dall’Associazione Culturale “Punto ed a Capo” ed “Il valore del Territorio” nel Novembre del 2013, organizzato dal Comune di Macerata.
Modera la Lectio Magistralis dal titolo: “Dare forma allo spazio” dell’Architetto Paolo Castelli, nell’ Ottobre del 2013 e la conferenze “Paolo Castelli, novant’anni di un Maestro”, nel marzo del 2014, entrambe a Macerata.
Nell’Aprile del 2014 coordina “Profezia dell’Architettura”, ciclo di dieci conferenze tenutesi sempre Macerata e che hanno avuto come tema centrale l’Architettura italiana degli ultimi 100 anni ed dei risvolti che essa ha avuto, e tutt’ora ha, nel territorio maceratese.
Nel Marzo del 2013 fonda, insieme ad altri sedici soci, l’Associazione culturale Punto ed a Capo di cui è presidente e nel Giugno del 2014 viene eletto all’interno consiglio direttivo dell’Istituto Nazionale dell’Architettura (In/Arch), sezione Marche.